La maggior parte delle infedeltà avvengono tra amici stretti o colleghi

Una recente indagine del dipartimento di psicologia e Neuroscienze presso l’Università del Colorado negli Stati Uniti d’America Mostra che il 53,5% degli intervistati ha ammesso di essere infedele e che il loro partner sessuale infedele era un amico molto vicino e che sapeva Molto bene. Dall’altra parte il 29,4% ha commesso adulterio con qualcuno relativamente vicino come vicini o colleghi. In questo studio è stato molto chiaro che la maggior parte delle persone che erano infedeli hanno scelto partner sessuali molto vicini a se stessi e che vivevano quotidianamente. Più della metà degli intervistati infedeli è stato coinvolto con gli amanti che erano in realtà amici molto stretti e circa il 30% con persone che erano legate nella loro vita quotidiana.

Con chi tradisci gli adulteri? Amici, conoscenti o colleghi?

L’inchiesta condotta da Lindsay Labrecque, ricercatore e Dottorando di psicologia e professore di psicologia Mark Whisman anche capito che i restanti infedeli sposati tradito i loro mariti e mogli con persone sconosciute o attraverso Incontri casuali. Questi circa il 20% hanno avuto relazioni extraconiugali con estranei. Certamente hanno incontrato i loro partner di incontri infedeli attraverso i social network e siti di infedeltà. Non c’è dubbio che i siti di infedeltà sono venuti a fornire più incontri tra quelli sposati che sono infedeli e che amano dare una “avventura nel matrimonio” ogni tanto. Sono sicuro che alcuni anni fa questo studio darebbe valori completamente diversi e il sesso infedele tra gli sconosciuti sarebbe incredibilmente più basso. Prima di Internet e i siti che incontrano gli amanti sono stati cresciuti in una zona molto vicina geografica, tuttavia, oggi il giorno può già trovare amante a centinaia o addirittura migliaia di chilometri di distanza.

Gli uomini sono più infedeli delle donne?

Questo studio è stato condotto su nove anni e più di 13000 sondaggi a livello nazionale e altri dati che hanno sottolineato è che gli uomini americani hanno tradito più mogli che le donne tradiscono i loro mariti. Lo studio conclude che il 21% degli uomini erano infedeli, almeno una volta nella loro vita, mentre da parte delle donne solo il 13% era stato infedele mai nella loro vita. Sì, c’è ancora una lieve differenza tra uomini e donne quando tradiscono il loro coniugato, ma questa differenza è caduta a pezzi nel corso degli anni e ci sono sempre più donne infedeli che hanno già conquistato la loro libertà sessuale e cercano sesso al di fuori del matrimonio. Così, nel corso degli anni, le donne infedeli sono diventate più sicure e più indipendenti, così oggi il numero di donne che sono infedeli ai loro mariti è molto grande. Siti di incontri online proliferano i profili delle donne sposate in cerca di un amante per una serie di motivi. Molte persone sposate non sostengono più vivere una vita con un marito che non li soddisfa sessualmente e quindi anche loro cercano un amante che placa il loro desiderio di piacere e buon sesso.

Che cosa è cambiato nell’infedeltà e nella società nel tempo?

Lo studio ha dimostrato che nel corso degli anni il comportamento degli adulteri è stato alterato e nel ventesimo secolo un tutto muto in termini di comportamenti sessuali. L’opinione generale del popolo sulle avventure extraconiugali cambiò molto e nel 2016 76% del popolo disapprovò l’infedeltà contro il 79% del secolo scorso. Quindi c’era un calo di tre punti percentuali nel numero di persone che condannavano l’infedeltà extraconiugale. In pratica le opinioni sono state addolcenti e oggi meno persone condannano le donne e gli uomini infedeli per essere adulteri. Al giorno d’oggi c’è una maggiore sensibilità al piacere corporale e anche ai diritti e alle libertà delle donne, che erano precedentemente sottoposte a dominanza maschile. Le donne si emancizzano ed è già diffusa la convinzione che vi sia il diritto universale di essere emotivamente e sessualmente felice pure. Il piacere che non esiste a casa è normale guardare tra le braccia di un amante.

Quali sono le conclusioni dello studio sulle relazioni extraconiugali?

Stranamente lo studio conclude che tra l’anno 2000 e l’anno 2016, negli Stati Uniti l’infedeltà scese leggermente e la verità è che i numeri dicono che negli anni del 2000, gli infedeli che hanno riconosciuto che erano infedeli erano 17,8%, in contrasto con il 16,4% di 2016. La differenza non è molto, ma la verità è che esiste ed è ben evidente nello studio. Le ragioni che hanno abbattuto sia le infedeltà tra le coppie possono essere diverse e quella che salta fuori nell’occhio ha a che fare con la crisi finanziaria che ha fortemente causato gli Stati Uniti e il resto del mondo. Con meno potere economico e più problemi per risolvere la verità è che la libido sessuale diminuisce drammaticamente mentre negli anni prosperi tutto accade più naturalmente e i corpi sono assetati di sesso.

Labrecque afferma che: “in termini generali, l’indice del sesso extramarital è rimasto negli ultimi 17 anni e può essere inferiore a quello che pensiamo. “
Lo studio ha anche rivelato un’altra differenza tra uomini e donne infedeli: tra gli adulteri il 12% degli uomini era più propenso a pagare per il sesso, contro solo l’1% delle donne.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *